CAPE EPIC TAPPA 4: LA CRONOMETRO RIPORTA AL TERZO POSTO IL TEAM TREK SELLE SAN MARCO

La cronometro era temuta dal Team Trek Selle San Marco, più avvezzo alle gare sulla distanza che agli sforzi brevi ed intensi, eppure oggi Ferraro Damiano e Samuele Porro hanno dimostrato di essere davvero in forma andando a cogliere un ottimo 4º tempo. Soprattutto si sono messi alle spalle la coppia Huber/Stiebjahn e riconquistato il terzo posto in classifica generale.

Damiano Ferraro: ” Oggi è stata una cronometro molto intensa. Tanti single track alternati a strappi duri e strade veloci dove bisognava menare. Come nel prologo siamo partiti a tutta e finito a tutta. Siamo andati molto forte soprattutto sui sentieri tecnici in discesa. Questo ci ha permesso di recuperare i secondi persi ieri sui Bulls. Ora recuperiamo le energie e guardiamo alle prossime tappe.”

Giornata positiva anche per il Team2 di Michele Casagrande e Fabian Rabensteiner, che chiudono dentro la Top20 con il 16º tempo. Per loro nessuna variazioni in classifica generale, rimangono saldamente al 12º posto, poco distanti dalla Top10.

Michele Casagrande: “Oggi è stata una cronometro davvero impegnativa, ma anche molto bella e tecnica! Io e Fabian abbiamo tenuto un ritmo buono per tutta la corsa, le sensazioni sono in netto miglioramento e siamo fiduciosi per le prossime tappe”.

Tappa 4
4. Trek Selle San Marco 01:42:03.8 +3.22,3
16. Trek-Selle San Marco 2 01:45:19.2 +6.37,7

Classifica Generale
1. Cannondale Factory Racing 14:59:41.5
2. Scott-SRAM MTB-Racing 15:00:55.0 +1.13,5
3. Trek Selle San Marco 15:09:31.9 +9.50,4
4. BULLS Heroes 15:09:45.4 +10.03,9
5. Centurion Vaude 15:20:06.1 +20.24,6
12. Trek-Selle San Marco 2 15:40:35.1 +40.53,6

Tappa di domani: 100km per 2850 metri di dislivello

[ENGLISH VERSION]
CAPE EPIC STAGE 4: TIME TRIAL BRING BACK TEAM TREK SELLE SAN MARCO TEAM TO THE THIRD PLACE
A 43km time trial, this is the fourth stage of the Cape Epic 2019. Ferraro / Porro’s Team1 proves to have character and closes in 4th place, regaining the third step of the podium in the general classification.

The time trial was feared by the Team Trek Selle San Marco, more used to endurance races than to short and intense efforts, yet today Damiano Ferraro and Samuele Porro have proven to be really fit going to catch a great 4th time. Above all, they left behind the Huber / Stiebjahn team and regained third place overall.

Damiano Ferraro: “Today it was a very intense Time Trial. Many single tracks alternated with hard climbs and fast roads where we had to push hard. As in the prologue we started full gas and ended up full gas. We went very fast, especially on the technical downhill. This allowed us togain the seconds lost yesterday on the Bulls. team. Now we;ll recover our energy and look at the next stages. ”

Day less positive for Team2 formed by Michele Casagrande and Fabian Rabensteiner, who however close inside the Top20 with the 16th time. For them no changes in the overall standings remain firmly in 12th place, not far from the Top 10.

Michele Casagrande: “Today was a really challenging time trial, but also very beautiful and technical! Fabian and I kept a good pace throughout the race, our fit is improving and we are confident for the next stages”.

CAPE EPIC TAPPA 3: ARRIVA IL PRIMO PODIO PER IL TEAM TREK SELLE SAN MARCO

Mens Podium: 2nd Place Urs Huber & Simon Stiebjahn BULLS Heroes, 1st Place Henrique Avancini & Manuel Fumic of Cannondale Factory Racing, 3rd Place Damiano Ferraro & Samuele Porro of Trek Selle San Marco during stage 3 of the 2019 Absa Cape Epic Mountain Bike stage race held from Oak Valley Estate in Elgin, South Africa on the 20th March 2019.
Photo by Shaun Roy/Cape Epic
PLEASE ENSURE THE APPROPRIATE CREDIT IS GIVEN TO THE PHOTOGRAPHER AND ABSA CAPE EPIC

La Cape Epic è considerata una delle gara più dure al mondo per tanti motivi, ma anche perché tutto può succedere. Oggi, nella terza tappa, i ragazzi del Team Trek Selle San Marco hanno gareggiato davvero bene, con testa ed intelligenza e grazie a questo hanno conquistato il primo podio nella gara di quest’anno. Problemi meccanici per i leader in carica e quindi tutto il gruppo che alza vertiginosamente il ritmo per andare a guadagnare posizioni. Il Team1 di Ferraro Damiano e Samuele Porro ha chiuso la tappa al terzo posto con una condotta di gara eccellente nonostante una piccola caduta di Porro nel finale che li ha costretti a rincorrere. Si festeggia il podio, ma purtroppo si retrocede di una posizione in classifica generale. Samuele e Damiano, nonostante la grande prova di oggi, hanno dovuto cedere 11 secondi al team Bulls che ora li precede al terzo posto nella generale.

“Oggi l’angelo custode Damiano Ferraro mi ha portato all’arrivo…” ha detto Samuele Porro al termine. “Terzo posto sofferto per me, ma visto la giornataccia sono super contento per il podio e per i distacchi che sono minimi per un tappone da 4h30”. “Siamo stati astuti a fare gara regolare dall’inizio, purtroppo una piccola caduta ci ha fatto perdere un po’ il treno, ma sappiamo che da qui alla fine è lunga”, ha aggiunto Damiano.

Una buona tappa anche per il Team2 di Fabian Rabensteiner e Michele Casagrande che hanno chiuso al 12º posto.

“Oggi è andata meglio delle altre tappe perché abbiamo tenuto un ritmo regolare senza fare fuori giri, la tappa era lunga e in alcuni tratti pericolosa, ma non abbiamo preso rischi. Ora recuperiamo e domani speriamo in una bella cronometro”, questo il commento di Michele Casagrande.

Tappa 3
3. Trek Selle San Marco1 4:33.44
12. Trek-Selle San Marco 2 4:43.10

Classifica Generale
1.Cannondale Factory Racing 13:19:31.9
2.Scott-SRAM MTB-Racing 13:22:13.4 +2.41,5
3. BULLS Heroes 13:27:17.0 +7.45,1
4. Trek Selle San Marco 13:27:28.0 +7.56,1
5. Centurion Vaude 13:36:45.4 +17.13,5
12. Trek-Selle San Marco 2 13:55:15.8 +35.43,9

Tappa di domani: cronometro di 43km per 1000 metri di dislivello

Samuele Porro and Damiano Ferraro of Trek Selle San Marco celebrate third place on stage 3 of the 2019 Absa Cape Epic Mountain Bike stage race held from Oak Valley Estate in Elgin, South Africa on the 20th March 2019.
Photo by Shaun Roy/Cape Epic
PLEASE ENSURE THE APPROPRIATE CREDIT IS GIVEN TO THE PHOTOGRAPHER AND ABSA CAPE EPIC

[ENGLISH VERSION]
CAPE EPIC STAGE 3: FIRST PODIUM FOR THE TEAM TREK SELLE SAN MARCO
The third stage of the Cape Epic has so far been the most spectacular. Many twists in the leading group, but above all the first podium for the riders of the Team Trek Selle San Marco.

The Cape Epic is considered one of the toughest races in the world for many reasons, but also because anything can happen. Today, in the third stage, the guys from Team Trek Selle San Marco raced really well, with head and intelligence and thanks to this they took the first podium in this year’s race. Mechanical problems for the leaders in charge and therefore the whole group that dramatically raises the pace to go to gain positions. The Team1 of Damiano Ferraro and Samuele Porro closed the stage in third place with an excellent race behavior despite a small fall of Porro in the final that forced them to chase . The podium is celebrated, but unfortunately it recedes a position in general classification. Samuele and Damiano, despite the big test today, had to give up 11 seconds to the Bulls team who now precedes them in third place overall.

“Today Damiano took me to the finish line …” Samuele Porro said at the end. “Third place suffered for me, but given the bad day I am super happy for the podium and for the gaps that are minimal for a 4h30 stage”. “We were astute in making a regular race from the start, but unfortunately a small fall made us lose the train a bit, but we know that from here to the end it is long,” Damiano added.

A good stage also for Fabian Rabensteiner and Michele Casagrande’s Team2 who finished in 12th place.
“Today was better than the other stages because we kept a steady pace without making turns, the stage was long and in some places dangerous, but we took no risks. Now we recover and tomorrow we hope for a good time trial”, this is Michele Casagrande’s comment.

Stage 3
3. Trek Selle San Marco1 4: 33.44
12. Trek-Selle San Marco 2 4: 43.10

General Classification
1.Cannondale Factory Racing 13: 19: 31.9
2.Scott-SRAM MTB-Racing 13: 22: 13.4 +2.41,5
3. BULLS Heroes 13: 27: 17.0 +7.45,1
4. Trek Selle San Marco 13: 27: 28.0 +7.56.1
5. Centurion Vaude 13: 36: 45.4 +17.13.5
12. Trek-Selle San Marco 2 13: 55: 15.8 +35.43.9

Tomorrow’s stage: 43km time trial for 1000 meters of elevation gain.

Photos: @NickMuzic@ShaunRoy/CAPEEPIC

Damiano Ferraro and Samuele Porro of Trek Selle San Marco chase for 3rd place during stage 3 of the 2019 Absa Cape Epic Mountain Bike stage race held from Oak Valley Estate in Elgin, South Africa on the 20th March 2019.
Photo by Nick Muzik/Cape Epic
PLEASE ENSURE THE APPROPRIATE CREDIT IS GIVEN TO THE PHOTOGRAPHER AND ABSA CAPE EPIC

CAPE EPIC TAPPA 2: TEAM TREK SELLE SAN MARCO SALE AL TERZO POSTO NELLA GENERALE

Photos by Shaun Roy/Cape Epic

La seconda tappa della Cape Epic misurava 90km, il gruppo di testa ha corso davvero a ritmo elevato chiudendo in circa 3 ore 30’. Ferraro/Porro hanno corso con intelligenza rimanendo nel primo gruppo fino alla fine e tagliando il traguardo al 4º posto che gli regala la terza piazza nella generale.

L’esperienza dei ragazzi del Team Trek Selle San Marco nella Cape Epic sta emergendo ogni giorno di più. Nella seconda tappa, che misurava 90km, le due coppie sono rimaste entrambe nel gruppo di testa fino al terzo Water Point, quindi ai -50 dall’arrivo, poi davanti hanno alzato il gruppo frazionandolo e solo Damiano Ferraro e Samuele Porro sono riusciti a restare nel gruppo dei leader. Nell’ultima salita prima del traguardo un’altra accelerata, i riders del Team Trek Selle San Marco hanno accusato un po’, ma mantenendo un ritmo costante conquistano la quarta posizione di tappa. Un risultato che gli permette di guadagnare il terzo posto in classifica generale, a soli 4’ di distacco dalla seconda coppia.

Il Team Trek Selle San Marco 2 di Fabian Rabensteiner e Michele Casagrande chiude al 18º posto

Damiano Ferraro: “Oggi a differenza di ieri abbiamo corso senza errori e sempre concentrati nelle prime posizioni. Ritmo alto fin da subito, e gruppo che si assottigliava km dopo km. Siamo rimasti 4 coppie in testa, ma a 5 chilometri dall’arrivo il team Scott ha aperto il gas in maniera impressionante.  Io e Samuele non siamo riusciti a tenere il ritmo e siamo arrivati al traguardo davvero con le ultime energie, anche perché la tappa doveva essere di 90km invece ne abbiamo trovi 3 in più. Sembra poco, ma quando i ritmi sono così alti può essere davvero un problema. Siamo comunque molto soddisfatti, soprattutto del terzo posto in generale, ora cerchiamo di recuperare energie in vista di domani che sarà ancora una tappa dura e lunga”.

Fabian Rabensteiner: “Ieri è stata davvero dura, oggi è andata meglio, anche se non siamo ancora al 100% della condizione. Siamo rimasti davanti per 65km, col primo gruppo poi abbiamo rallentato un po’ perché il ritmo era davvero alto e forse abbiamo speso un po’ troppo dove potevamo invece rifiatare. La condizione sta comunque crescendo. Ora cerchiamo di dare una mano a Samuele e Damiano che sono in ottima posizione, non nascondiamo di avere in testa di voler provare a vincere una tappa se sentiamo buone sensazioni.”

Tappa 2
4. Trek Selle San Marco1  03:39:31.5 +1.50,2
18. Trek-Selle San Marco 2 03:50:31.6 +12.50,3

Generale
3.Trek Selle San Marco 08:53:43.9 +8.16,4
12. Trek-Selle San Marco 2 09:12:05.7 +26.38,2

Tappa di domani: 107 km per 2880 metri di dislivello


ENGLISH VERSION

CAPE EPIC STAGE 2: TEAM TREK SELLE SAN MARCO COMES UP THE THIRD PLACE IN THE GENERAL
The second stage of the 2019 Cape Epic measured 90km, the leading group actually raced at a high pace closing in about 3 hours 30 minutes. Ferraro / Porro raced intelligently remaining in the first group till the end and crossing the line in 4th place that gives them the third place in the general.

The experience of the Team Trek Selle San Marco in the Cape Epic is emerging more and more every day. In the second stage, which measured 90km, the two couples remained both in the leading group up to the third Water Point, around -50km from the finish, then the speed raised splitting the group and only Damiano Ferraro and Samuele Porro managed to stay with the leaders. In the last climb before the finish line another accelerated, the riders of the Team Trek Selle San Marco can’t follow, but keeping a steady pace they conquer the fourth position. A result that allows them to gain third place in the overall standings, just 4′ behind the second team.

Team Trek Selle San Marco 2 of Fabian Rabensteiner and Michele Casagrande closes in 18th place.

Damiano Ferraro: “Today, unlike yesterday, we raced without errors and always in the top positions. High pace right from the start, and group that thinned km after km. We were four team ahead, but at 5 kilometers from the finish the Scott team opened the throttle impressively. Samuele and I were not able to keep the pace and we reached the finish line really with the last energy, also because the stage had to be 90km but we have 3 more. It seems little, but when the rhythms are so high it can really be a problem. However, we are very satisfied, especially with regards to third place overall, now we are trying to recover energy for tomorrow which will still be a hard and long stage ”.

Fabian Rabensteiner: “Yesterday was really tough, today it was better, even if we are not yet 100% of the condition. We stayed ahead for 65km, with the first group then we slowed down a bit because the pace was really high and maybe we spent a little too much where we could catch our breath. However, the condition is growing. Now let’s try to help Samuele and Damiano who are in an excellent position, let’s not hide that we want to try to win a stage if we feel good.”

Stage 3
4. Trek Selle San Marco1  03:39:31.5 +1.50,2
18. Trek-Selle San Marco 2 03:50:31.6 +12.50,3

GC
3.Trek Selle San Marco 08:53:43.9 +8.16,4
12. Trek-Selle San Marco 2 09:12:05.7 +26.38,2

Tomorrow’s stage 3: 107 km for 9800 meters of climB.

CAPE EPIC TAPPA 1: LA LUNGA DISTANZA FA BENE AL TEAM TREK SELLE SAN MARCO

 

Photo by Nick Muzik/Cape Epic
La prima tappa, lunga 111km, ha riportato i due team Trek Selle San Marco nelle prime posizioni del gruppo. Ritmo molto alto fin dall’inizio, i ragazzi impostano il loro passo che si rivelerà quello giusto e li porterà alla volata per il podio. Chiudono al 5º posto Team1 e al 12º Team2.

Lo avevamo annunciato già ieri: con l’arrivo delle tappe lunghe sarebbero emerse le vere caratteristiche dei ragazzi del Team Trek Selle San Marco. Nella prima tappa completa della Cape Epic 2019, 111km per 2700 metri di dislivello, i nostri due team sono partiti all’interno del gruppone di testa, quando poi il ritmo è salito hanno preferito continuare del loro passo, una scelta che si è rivelata ottima perché proprio nella seconda parte della tappa hanno risalito posizione su posizione. Il Team1 composto da Samuele Porro e Damiano Ferraro ai -10 dall’arrivo era in piena battaglia per il terzo posto assoluto, purtroppo dovevano affrontare da soli le due coppie del Team Bulls che nella volata finale hanno sfruttato il gioco di squadra per  relegare i ragazzi del Team Trek Selle San Marco al 5º posto a 4’12” dai leader.

Molto buona anche la prestazione del Team2 di Fabian Rabensteiner e Michele Casagrande che è rimasto sempre con il secondo gruppo di inseguitori  con un distacco di 10’39”

Positivo il commento di Samuele Porro al termine: “Oggi siamo molto contenti. Io personalmente non ero super ottimista per la giornata di oggi, Damiano mi ha aspettato un po’ all’inizio e sentiamo che finalmente stiamo iniziando ad ingranare e trovare il giusto colpo di pedale. Ho solo un po’ di rammarico perché dopo il terzo water point siamo rimasti un po’ attardati, non abbiamo preso la salita in testa mentre davanti hanno attaccato e il gruppo si è frazionato e si è aperto un buco, quindi io, Michele e Fabian siamo rimasti un po’ attardati. Damiano mi ha aspettato al rifornimento e da li abbiamo lanciato l’inseguimento. Alla fine eravamo soli contro due squadre Bull che si sono date una mano e ci hanno tagliato fuori per il terzo posto. Siamo comunque molto contenti e domani cercheremo di rimanere ancora lì”.

Anche Michele Casagrande è soddisfatto della tappa del Team2: “Oggi andata decisamente meglio di ieri, abbiamo perso qualcosa dai primi, ma abbiamo corso bene e recuperato qualche posizione in classifica arrivando vicini alla Top10 anche se la condizione non è ancora ottimale, quindi questo ci fa ben sperare per il prosieguo. Ora cercheremo di trovare la buona condizione domani e fare meglio nelle prossime tappe”.

Tappa 3: 90 km per 2250 metri di dislivello

Sarà possibile seguire in live streaming tutte le tappe sulla pagina facebook del teamdove riposteremo la diretta web della Cape Epic e alla fine di ogni giornata potrete trovare alcuni scatti in questa cartella dropbox: https://goo.gl/kJuzV5.


ENGLISH VERSION

Photo by Nick Muzik/Cape Epic

CAPE EPIC STAGE 1: THE LONG DISTANCE IS GOOD FOR THE TREK SELLE SAN MARCO TEAM
Stage 1, 111 km, brought the two Trek Selle San Marco teams to the front. Very high pace from the beginning, the boys set their pace which will prove to be the right one and will take them to the podium sprint. Team1 finished in 5th place and Team2 12th.

We had already announced it yesterday: with the arrival of the long stages the true skills of the Team Trek Selle San Marco’s riders would emerge. In the first stage of the Cape Epic 2019, 111km for 2700 meters in altitude, our two teams raced inside the first group, when the pace went up they preferred to continue on their pace, a choice that turned out to be excellent because in the second part of the stage they moved up position on position. The Team1 of Samuele Porro and Damiano Ferraro at -10km from the finish was in full battle for third place overall, unfortunately they had to face alone the two pairs of Team Bulls that in the final sprint exploited the team game to relegate the Team Trek Selle San Marco in 5th place at 4’12 “from the leaders.

The performance by Fabian Rabensteiner and Michele Casagrande of Team2 was also very good and they always remained with the second group of pursuers, closing 12th with a gap of 10’39 “

The comment of Samuele Porro at the end was positive: “Today we are very happy. I personally wasn’t super optimistic for the day today, Damiano waited for me a bit i the first part of the stage and we feel that we are finally starting to get going and find the right pedal stroke. Only a little regret: after the third water point we didn’t take the uphill in the front while they attacked and the group split up, then I, Michele and Fabian we were a little late. Damiano waited for me at the refueling and from there we launched the pursuit. In the end we were alone against two Bull teams that cut us off for third place in the sprint. However we are very happy and tomorrow we will try to stay there again”.

Michele Casagrande is satisfied with the Team2 stage: “Today went much better than yesterday, we lost some time from the firsts, but we ran well and recovered some position in the general standings coming close to the Top10 even if the condition is not yet optimal, so this bodes well for the rest. Now we will try to find the good condition tomorrow and do better in the next stages”.

Tomorrow’s stage 2: 90 km for 2250 meters in altitude

CAPE EPIC PROLOGO: BUONE LE SENSAZIONI DEL TEAM TREK SELLE SAN MARCO

Aperte le danze alla Cape Epic 2019. Un prologo molto veloce poco adatto alle caratteristiche dei riders del Team Trek Selle San Marco, ma che hanno comunque trovato buone sensazioni e la giusta carica per far bene nelle prossime tappe.

Un prologo che aveva il sapore di uno short track di Coppa del Mondo, non proprio l’ideale per le caratteristiche dei ragazzi del Team Trek Selle San Marco. Nonostante questo i risultati sono stati positivi, ma soprattutto le sensazioni al traguardo.

Dopo i 20km e 600 metri di dislivello il Team1 formato da Samuele Porro e Damiano Ferraro ha chiuso al 13º posto assoluto a 2’ 13” dalla coppia vincitrice, mentre il Team2 di Michele Casagrande e Fabian Rabensteiner ha chiuso al 21º posto con un distacco di 3’08”.

“Oggi abbiamo fatto un ottimo prologo per le nostre caratteristiche – ha detto Damiano Ferraro – Siamo partiti forte e abbiamo poi tenuto un buon ritmo. Domani laprima tappa completa e vedremo come risponde il fisico”.

“Siamo partiti più o meno come lo scorso anno – ha invece detto Fabian Rabensteiner – I primi 15 minuti abbiamo tenuto un ritmo molto alto, ma poi abbiamo dovuto rallentare un po’, ma le sensazioni sono quelle buone e guardiamo con positività ai prossimi giorni”.

Domani prima tappa completa: 111km per 2700 metri di dislivello.

Sarà possibile seguire in live streaming tutte le tappe sulla pagina facebook del team dove riposteremo la diretta web della Cape Epic e alla fine di ogni giornata potrete trovare alcuni scatti in questa cartella dropbox: https://goo.gl/kJuzV5.

Oltre alla Cape Epic il Team Trek Selle San Marco era impegnato con Gioele De Cosmo alla GF Monteriggioni. Per la prima ora e mezza di gara è rimasto nel gruppo di testa, un ottimo risultato per lui che punta soprattutto al XC. Al termine chiude 12º assoluto.

[ENGLISH VERSION}

CAPE EPIC PROLOGUE: GOOD SENSATIONS FOR THE TREK SELLE SAN MARCO TEAM

Opening of the 2019 Cape Epic. A very fast prologue not very suitable for the characteristics of the riders of the Trek Selle San Marco Team, but who have found good sensations and the right energy to do well in the next stages.

A prologue that had the flavor of a World Cup short track, not exactly ideal for the characteristics of the Trek Selle San Marco Team guys. Despite this the results were positive, but above all were positive the sensations at the finish line.

After 20km the Team1 formed by Samuele Porro and Damiano Ferraro closed in 13th place overall at 2 ’13” from the winning couple, while Team2 of Michele Casagrande and Fabian Rabensteiner closed in the 21st place with a gap of 3’08”.

“Today we made an excellent prologue for our characteristics – said Damiano Ferraro – We started strong and then we kept a good pace. Tomorrow will be the first complete stage and we will see how the body responds “.

“We started more or less like last year – Fabian Rabensteiner said instead – The first 15 minutes we kept a very high pace, but then we had to slow down a bit, but the sensations are good and we look at the next days with positive “.

Tomorrow the first complete stage: 111km for 2700 meters in altitude.

It will be possible to follow all the stages live on the team’s facebook page where we will post the live Cape Epic.

In addition to the Cape Epic, the Trek Selle San Marco Team was engaged with Gioele De Cosmo at the GF Monteriggioni. For the first hour and a half of the race he remained in the leading group, a very good result for him that mainly points to the XC races. At the end closes 12th overall.

PRIMA USCITA ITALIANA E PRIMA VITTORIA: FABIAN RABESTEINER DOMINA LA GF TERRE DI FRANCIACORTA.

Dopo i successi alla Mediterranean Epic e la bella serata di presentazione è arrivato anche la prima vittoria stagionale italiana per il Team Trek Selle San Marco. Alla GranFondo Terre di Fanciacorta Fabian Rabensteiner taglia il traguardo a braccia alzate. 

Che la gamba di Fabian Rabenstainer fosse quella giusta lo si era capito già alla Mediterranean Epic, ma un’ulteriore conferma è arrivata dalla prima uscita italiana del Team Trek Selle San Marco, la GranFondo Terre di Franciacorta di Adro (Bs). Ai nastri di partenza due portacolori del team: Fabian Rabensteiner e il campione italiano Samuele Porro.

I due hanno aspettato l’inizio della prima salita per attaccare, fare selezione e rimanere con altri 3 in testa alla corsa. Ai 25km Fabian scatta e a tenere il ritmo solo Johnny Cattaneo, mentre Samuele tiene controllato il gruppo inseguitore. Un ultimo attacco nel finale permette al portacolori del Team Trek Selle San Marco di prendere 20” di vantaggio e siglare la sua seconda vittoria stagionaleSamuelechiude tranquillo in sesta posizione.

A Verona, nella prova XCO Verona MTB International ottimo risultato per Gioele De Cosmo che alla sua prima gara ufficiale della stagione coglie un ottimo 12º posto assoluto che gli ha permesso di salire sul terzo gradino del podio tra gli Under23. 

(English Version)
FIRST VICTORY IN ITALY: FABIAN RABESTEINER DOMINATES THE GF TERRE DI FRANCIACORTA.
After the successes at the Mediterranea Epic and the beautiful presentation evening, at the GranFondo Terre di Fanciacorta Fabian Rabensteiner crosses the finish line with his arms raised, conquering the first victory in Italy for Team Trek Selle San Marco.

That Fabian Rabenstainer was already in good shape we saw at the Mediterranean Epic, but another confirmation came from the GranFondo Terre di Franciacorta in Adro (Bs), the first race in Italy for Team Trek Selle San Marco. At the starting line two team riders: Fabian Rabensteiner and the Italian champion Samuele Porro.

The two bikers waited the first ascent to attack, make selection and stay with 3 more in the leading group. After 25 km Fabian attack and set a pace only Johnny Cattaneo can resist, while Samuele keeps the chasing group under control. An attack in the final kilometers allowed Fabian to gain a 20 ” lead and conquer his second victory of the season, Samuele closes quietly in 6th place.

In Verona, in the XCO Verona MTB International excellent result for Gioele De Cosmo, who in his first official race of the season catches an excellent 12th place overall that allowed him to get on the third step of the podium among the Under23.

Porro fa i conti con la sfortuna ma è secondo a La Tramun

IMG-20181014-WA0015

Vicenza, 14 ottobre 2018 – La stagione del Team Trek-Selle San Marco va in archivio con un nuovo gratificante podio, garantito dal secondo posto di Samuele Porro a La Tramun, alle spalle del belga Carabin. Porro e Michele Casagrande hanno movimentato da subito la gara catalana, disputatasi su un percorso di 77 km reso pesante dalle recenti piogge. Col passare dei chilometri Casagrande si è poi staccato e Porro, che si trovava al comando con oltre un minuto di vantaggio sul belga, ha dovuto accontentarsi della seconda posizione a causa di un problema meccanico dovuto all’eccessivo fango; sul traguardo Casagrande è 14°, appena davanti a Damiano Ferraro (15°). Alla Roc d’Azur Classic vinta dal francese Tempier, Gioele De Cosmo è 30°.

(Vicenza – October 14, 2018) – The season of Team Trek-Selle San Marco ends with a new podium, grabbed by Samuele Porro with the second place at La Tramun, behind the Belgian Carabin. Porro and Michele Casagrande immediately moved the Catalan race, on the 77 kms route made heavy by the recent rains. Casagrande was dropped halfway and Porro, who was leading with more than a minute ahead of the Belgian, had to settle to second position due to excessive mud that caused a mechanical problem; at the finish Casagrande is 14th, just ahead of Damiano Ferraro (15th). At Roc d’Azur Classic won by the French Tempier, Gioele De Cosmo is 30th.

LA TRAMUN MTB – CLASSIFICA MASCHILE / MEN’S RACE RESULTS

1 – Sebastien Carabin, 77 km in 4h 36’51” (km/h 16,68)
2 – Samuele Porro (Team Trek-Selle San Marco Tonello) a 1’51”
2 – Francesc Guerra Carretero a 6’09”
14 – Michele Casagrande (Team Trek-Selle San Marco-Tonello) a 26’55”
15 – Damiano Ferraro (Team Trek-Selle San Marco Tonello) a 27’52”

Clicca qui per scaricare le foto della stagione:
https://www.dropbox.com/sh/5rmwpiy5kktmlx6/AABYnLz4X82HoQSyEsilh73Na?dl=0

Apoteosi neroaranciofluo alla Roc d’Azur

IMG-20181012-WA0026

Frejus, 12 ottobre 2018 – Apoteosi per Trek-Selle San Marco alla Roc d’Azur, con ben tre atleti neroaranciofluo ai primi quattro posti della classifica. Vince il campione nazionale Samuele Porro, che spiana gli 85 km del percorso Marathon e i quasi duemila metri di dislivello in meno di quattro ore; a poco meno di un minuto Michele Casagrande coglie una preziosissima seconda posizione precedendo il belga Carabin, e Damiano Ferraro è ottimo quarto, davanti a biker dal curriculum prestigioso. La gara è vissuta sulla fuga di Casagrande, il primo a rompere l’equilibrio iniziale. Una volta raggiunto da un pimpante Porro, i due hanno proseguito di comune accordo, evitando di subire la rimonta del terzo incomodo Carabin, seguito a breve distanza da Ferraro. Nel finale hanno prevalso le maggiori energie conservate da Porro, che si è regalato il secondo successo alla Roc d’Azur dopo quello di tre anni fa. Sbancata la Costa Azzurra, i ragazzi del Team Trek-Selle San Marco si spostano in Catalogna per prendere parte domenica a Girona a La Tramun, gara di 77 km con 2.500 metri di dislivello. Chi si ferma a Frejus è invece Gioele De Cosmo: correrà domenica la Roc d’Azur Classic sul percorso da 57 km.


(Frejus – October 12, 2018)
– Triumph for Team Trek-Selle San Marco at the Roc d’Azur, with three black-orange-fluo bikers in the first four places. The national champion Samuele Porro claims the victory on the 85 kms of the Marathon route with almost two thousand meters of elevation in less than four hours; just under a minute Michele Casagrande takes an excellent second position, ahead of the Belgian Carabin, and Damiano Ferraro is precious fourth, ahead of bikers with a prestigious record. The race lived on the breakaway of Casagrande, the first to escape Once reached by Porro, the two continued by mutual agreement, avoiding the comeback of Carabin, shortly followed by Ferraro. In the final sector Porro dropped his companion, taking the second success at the Roc d’Azur after winning three years ago. After the succesful campaign at Côte d’Azur, the bikers from Team Trek-Selle San Marco travel to Catalonia to take part to La Tramun on Sunday in Girona, a 77 km race with 2,500 m high. Gioele De Cosmo stays in Frejus: on Sunday he will race the Roc d’Azur Classic, on the 57 kms route.

ROC MARATHON (ROC D’AZUR) – CLASSIFICA MASCHILE / MEN’S RACE RESULTS

1 – Samuele Porro (Trek-Selle San Marco Tonello), 85 km in 3h 52’14” (km/h 21,96)
2 – Michele Casagrande (Team Trek-Selle San Marco Tonello) a 58”
3 – Sebastien Carabin a 1’07”
4 – Damiano Ferraro (Team Trek-Selle San Marco Tonello) a 2’08”

(Photo Credits Aldo Zanardi)

Clicca qui per scaricare le foto della stagione:
https://www.dropbox.com/sh/5rmwpiy5kktmlx6/AABYnLz4X82HoQSyEsilh73Na?dl=0

 

Rabensteiner nuovamente ko, neroaranciofluo alla Roc d’Azur

IMG-20181010-WA0006

Vicenza, 11 ottobre 2018 –  Fabian Rabensteiner si è nuovamente infortunato in allenamento (contusione ad una spalla, stagione ormai conclusa) ed è costretto a rinunciare alla Roc d’Azur in programma domani a Frejus, sui 57 km e 1.350 metri del percorso classico. Alla gara della Costa Azzurra prendono parte in maglia Trek-Selle San Marco il campione d’Italia marathon Samuele Porro e con lui Michele Casagrande e Damiano Ferraro, maltempo permettendo, poiché nella giornata odierna il programma è stato completamente annullato a causa di allagamenti e smottamenti nell’area interessata dal percorso.

(Vicenza – October 11, 2018) Fabian Rabensteiner got injured again while training (a shoulder contusion, season over for him) and is forced to skip the Roc d’Azur scheduled for tomorrow at Frejus, on the 57 kms and 1,350 meters high of the classic route. At the race held in Cote d’Azur, Team Trek-Selle San Marco takes part with the Italian marathon champion Samuele Porro and with Michele Casagrande and Damiano Ferraro, bad weather permitting, because today the program has been completely canceled due to flooding and landslides in the area affected by the route.

Clicca qui per scaricare le foto della stagione:
https://www.dropbox.com/sh/5rmwpiy5kktmlx6/AABYnLz4X82HoQSyEsilh73Na?dl=0

Ferraro-De Cosmo chiudono la Ford Epic Israel al quarto posto

FB_IMG_1538838171309

Gerusalemme, 6 ottobre 2018 – Con un’altra prestazione di grande maturità e sagacia tattica Damiano Ferraro e Gioele De Cosmo chiudono la Ford Epic Israel al quarto posto della classifica generale. Nella frazione conclusiva, di 60,5 km con 1.350 metri di dislivello, è arrivato un positiva sesta posizione per il duo neroranciofluo, che analogamente alla tappa regina del giorno precedente è rimasto nel gruppo dei più immediati inseguitori ai dominatori della frazione, Kulhavy-Ulmann, ai quali sul traguardo hanno lasciato 4’18”. Non era però il duo ceco il più immediato obiettivo dei ragazzi del Team Trek-Selle San Marco, quanto provare a mettersi alle spalle i magiari Valter-Dina per attaccare eventualmente il podio finale della tre giorni israeliana. Obiettivo parzialmente raggiunto: gli ungheresi sono stati staccati ma il gradino basso del podio è rimasto saldamente nelle loro mani. “Ritmo da subito elevatissimo e gara al tempo stesso molto tattica – sottolinea Ferraro –, tant’è che se sono andate avanti tre coppie che non avevano possibilità di successo finale. I nostri occhi erano sugli ungheresi, sui quali sulla salita finale abbiamo acquisito un vantaggio ma non sufficiente per scavalcarli in classifica. Il quarto posto assoluto è comunque per noi un buonissimo risultato”. Decisamente soddisfatto anche De Cosmo: “Sapevamo che non era facile scalzare il duo magiaro ma ci abbiamo provato, non risparmiandoci nella condotta di gara all’attacco. La mia prima gara internazionale a tappe si è rivelata una bellissima esperienza”.

In attesa delle imminenti Roc d’Azur e La Tramun che concluderanno la stagione agonistica della squadra veneta, Samuele Porro affronta domattina a Lessona, nel Biellese, il percorso lungo (48 km) de La Prevostura, ultimo atto della Coppa Piemonte Mtb.


(Jerusalem – October 6, 2018)
– With another strong performance Damiano Ferraro and Gioele De Cosmo finished the Ford Epic Israel in fourth overall place. In the final stage, of 60.5 kms and 1,350 m high, they have got a positive sixth position, remaining in the group of the most immediate chasers to the leader duo, Kulhavy-Ulmann, from who they were 4’18” behind under the finish line. However, it was not the Czech duo the most immediate goal for Team Trek-Selle San Marco, but rather trying to escape from the Hungarians Valter-Dina and take the final podium from them. A goal partially achieved: the Hungarians were dropped but due to thieir consistent advantage taken in the previous stage the final podium remained in their hands. “Our rhythm immediately came fast but it was a very tactical race at the same time” said Ferraro. “So three couples who had no chance of success went ahead. Our eyes were on the Hungarians, on which on the final climb we gained an advantage but not enough to overcome them in the GC. The fourth overall place is a very good result for us“. De Cosmo is also very satisfied: “We knew that it was not easy to take the third final place, but we tried our best. My first international stage race ends as a wonderful experience“.

Waiting for the upcoming Roc d’Azur and La Tramun that will end the racing season of the team, Samuele Porro will face tomorrow morning in Lessona, in the area of Biella, the long route (48 km) of La Prevostura, the last round of the Coppa Piemonte Mtb.

FORD EPIC ISRAEL – 3^ TAPPA (MA’ALE HACHAMISHA) / MEN’S RACE RESULTS

1 – Kulhavy-Ullmann, 60,5 km in 2h 21’57” (km/h 25,57)
2 – Zwiehoff-Sintsov a 3”
3 – Gagne-L’Esperance a 2’45”
6 – Damiano Ferraro-Gioele De Cosmo (Team Trek-Selle San Marco Tonello) a 4’18”

FORD EPIC ISRAEL – CLASSIFICA GENERALE FINALE MASCHILE / FINAL MEN’S GC

1 – Egger-Brandl, 242,5 km in 9h 51’42” (km/h 24,59)
2 – Markt-Raggl a 3’35”
3 – Dina-Valter a 5’19”
4 – Damiano Ferraro-Gioele De Cosmo (Team Trek-Selle San Marco Tonello) a 7’50”

Clicca qui per scaricare le foto della stagione:
https://www.dropbox.com/sh/5rmwpiy5kktmlx6/AABYnLz4X82HoQSyEsilh73Na?dl=0